Novembre è importante per il mondo del cibo

È un mese importante per produzioni simboliche dell’agricoltura mediterranea: nel nostro paese possiamo apprezzare da vicino il mosto che diventa vino e l’oro verde dell’olio extravergine, spremuto dalle olive appena raccolte.

Vino e Olio
Il Goccetto a Roma, Via dei Banchi Vecchi

Il sistema del vino si è conquistato una struttura così robusta che ormai fa storia a sé; ma, in generale, salvare le eccellenze agroalimentari tradizionali è una sfida continua, oggetto anche del post precedente. Le criticità non si presentano solo all’interno della filiera; c’è la sfida globale dei cambiamenti climatici e della sostenibilità ambientale; ci sono mode, pregiudizi ed informazioni parziali o scorrette che influenzano l’attore decisivo: l’utente finale.

Perciò è importante e salutare occuparsi di cibo a 360 gradi, condividendo e divulgando lo stato dell’arte su come usare tradizione e tecnologia per far evolvere felicemente il mondo dell’ agroalimentare verso un “sistema cibo” integrato, sostenibile e vantaggioso per tutti.

In questo contesto risultano significativi tutti e tre gli eventi internazionali seguenti, due già conclusi ed uno in programma nell’ultima decade di novembre.

  • Conferenza reThinkFood: nata dalla collaborazione tra The Culinary Institute of AmericaMIT Media Lab. Focalizzata a favorire la tendenza di imprenditori ben strutturati e “visionari” ad adottare tempestivamente le tecnologie più interessanti (da early adopters). Ricchissima la sezione multimedia del sito, da cui si può accedere in particolare a due notevoli discorsi di chiusura: riguardano clima, ecologia, biologia, agricoltura e sono moderati da Caleb Harper direttore di OpenAg, che si autodefinisce farmer of farmers.

reThinkFood

  •   Conferenza ic-foods: focalizzata sul progetto di piattaforme informatiche per supportare procedure di decision-support e automazione, insieme a livelli appropriati di tracciabilità e trasparenza. Orientata al Web Ontology Language, come si deduce dalla figura.

International Conference on Food Ontology

Prima settimana della cucina italiana nel mondo
#ItalianTaste è l’hashtag ufficiale per iniziative online e canali social

Questi eventi non hanno in comune solo il fatto di tenersi a novembre e parlare di cibo: tutti si occupano, concretamente e in prospettiva futura, dell’insieme degli attori del settore agroalimentare: dall’agricoltore al cuoco/chef, passando per processi di trasformazione e distribuzione più o meno complessi; il che richiede la partecipazione di altri attori fondamentali: scienziati, ingegneri, economisti comportamentali, designer; con l’amichevole (si spera) partecipazione dei robot.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...